Home » Laboratori Famiglia » Orticando » La nascita

La nascita

La nascita - Vallecrosia CittàdellaFamiglia

Nato da un’idea dell’Amministrazione di Vallecrosia, si è sviluppata grazie all’apporto dell’Agenzia e della Consulta della famiglia, ma soprattutto grazie ad un gruppo di famiglie che hanno raccolto la proposta.

LABORATORIO FAMIGLIA: ORTICANDO

Nato da un’idea dell’Amministrazione di Vallecrosia, si è sviluppata grazie all’apporto dell’Agenzia e della Consulta della famiglia, ma soprattutto grazie ad un gruppo di famiglie che hanno raccolto la proposta.

Inverno 2011-2012. L’amministrazione comunale comunica alla Consulta della Famiglia l’intenzione di mettere a disposizione dei terreni affinché vengano utilizzati per la coltivazione condivisa.

La Consulta e l’Agenzia della Famiglia prendono contatti con l’esperienza già esistente a Ventimiglia denominata “ortinsieme”, che gentilmente accolgono una rappresentanza di Vallecrosia  nei loro terreni per spiegare l’organizzazione che si sono dati e rendendosi disponibili anche a suggerimenti sulla coltivazione.

Vengono organizzati alcuni incontri aperti alla cittadinanza in cui si propone lo stesso modello di “ortinsieme” e cioè la coltivazione condivisa dei terreni e la suddivisione del raccolto fra le famiglie che lavorano il terreno.

Gli scopi di questa proposta erano diversi:

  1. offrire un’iniziativa che poteva permettere un risparmio alle famiglie coinvolte, che da sole avrebbero potuto procurarsi frutta e verdura di stagione
  2.  un risparmio al Comune che non avrebbe dovuto caricarsi del mantenimento delle aree verdi date in uso alle famiglie,
  3. creare uno spazio di condivisione fra famiglie (laboratorio famiglia), con tutte le ricadute positivi in termini di solidarietà e progettualità che ciò avrebbe potuto comportare

Non tutti coloro che hanno partecipato agli incontri pubblici hanno aderito, molti dubbi, infatti poneva il fatto che tutto il terreno venisse coltivato da tutti gli aderenti e il raccolto condiviso fra tutti, senza una divisione dei terreni in tanti lotti quante fossero state le famiglie aderenti.

Un dozzina di famiglie hanno però accettato, iniziando la coltivazione.

Famiglie che non si conoscevano e che partivano da esperienze culturali anche moto diverse, italiane e straniere, ma tutti appassionati al rispetto della terra ed a voler condividere il loro entusiasmo con altre famiglie.

Sono stati organizzati diversi incontri iniziali per meglio comprendere l’impostazione e condividere le aspettative fra i partecipanti.

A luglio 2012 viene costituita l’associazione culturale “Orticando” e l’Amministrazione comunale procede con l’assegnazione dei terreni e di un locale chiuso affinché funzioni da sede dell’associazione.

Il momento della verità, rappresentato dalla raccolta, avviene in pieno spirito fraterno e consolida ancora più il gruppo, che peraltro non tende a chiudersi su se stesso, ma si interroga frequentemente su come potersi aprire all’esterno.

Negli ultimi mesi 2012 l’associazione prevede un giorno settimanale di apertura agli esterni, nel quale presentare l’esperienza affinché possa diffondersi e decide di mettere a disposizione la propria sede, una volta ristrutturata, anche ad altre associazioni.

commenti (0)