Home » Un po' di storia » Comunità e Politiche Familiari

Comunità e Politiche Familiari

Comunità e Politiche Familiari - Vallecrosia CittàdellaFamiglia

 Una scelta costruita un poco alla volta, coinvolgendo diversi settori della vita del Comune. Clicca sul titolo

Nonostante  i trasferimenti ai Comuni di Stato e Regione siano ogni anno sempre più ridotti, l'Amministrazione Comunale di Vallecrosia, allora guidata dal Sindaco Armando Biasi, ha deciso d'investire risorse finanziarie e di personale sul tema delle politiche familiari.

Questo perché si ritiene che la Famiglia sia il vero paradigma della società e volano della coesistenza e sviluppo civile di una comunità.
Vallecrosia è un Comune di 7.300 abitanti con una storia municipale relativamente recente (autonomia nel 1848) anche se vi sono tracce molto antiche e ancora visibili (tempio romano dedicato ad Apollo ora trasformato nella Chiesetta di S. Rocco).

E’ una Comunità cresciuta nel “Borgo Antico” (centro storico di Vallecrosia Alta a 3 Km dal mare lungo la Val Crosia). La popolazione ha cominciato ad affluire sulla piana costiera di Vallecrosia con l’avvento della ferrovia e la costruzione della Stazione Ferroviaria (ultimi decenni del XIX secolo) quando sono arrivate anche le prime comunità religiose: Valdesi, Salesiani di Don Bosco, Figlie di Maria Ausiliatrice (poi si sono aggiunti gli Istituti Sant’Anna e dei Padri Somaschi) tutti ancora operativi con varie istituzioni scolastiche e socio educative ( I Padri Somanchi gestiscono una struttura pedagogica residenziale per ragazzi).

Sul territorio comunali sono esistenti poi tre Parrocchie Cattoliche: San Antonio Abate (nel centro storico), M. Ausiliatrice, San Rocco (quest’ultime due nei “Piani di Vallecrosia” con due Oratori giovanili).

Attualmente sul territorio sono presenti queste  istituzioni scolastiche:

Un corso professionale (triennio scuola media superiore) gestito dal CNOS Ente di formazione dei Salesiani presso Istituto Don Bosco

L’ Istituto Comprensivo Statale (infanzia, elementari e medie) “A.Doria”

L’Istituto Comprensivo parificato(   “              “               “     ) “Sant’Anna”

L’Istituto scolastico       parificato ( nell’A.S. 2012-2013 solo 3° media, sez. primavera e infanzia)   “M. Ausliatrice”

Numero due asili nido privati (di cui uno che utilizza una struttura comunale a ciò adibita specificatamente).

 

L’Amministrazione Comunale per meglio coordinare e supportare le attività extrascolastiche delle Agenzie Educative e d’istruzione presenti ha istituito un Tavolo Permanente di concertazione delle Politiche Scolastiche al quale prendono parte i Dirigenti scolastici, i Presidenti dei Consigli d’Istituto, l’assessore comunale delegato alla Pubblica Istruzione, Funzionari comunali, rappresentanti delle Agenzie Educative, rappresentanti dell’Agenzia della Famiglia ed esperti.

L’organismo consultivo e di coordinamento si riunisce sei volte l’anno circa.

 

Sempre in Vallecrosia, per quanto riguarda i bisogni della Terza Età, è presente una Residenza per anziani (ottantina di posti) chiamata “Casa Rachele” gestita dalla Fondazione Rachele Zitomirski (presta pure servizio diurno), un Centro Sociale comunale in pieno centro cittadino (con 420 anziani iscritti) gestito dall’Associazione ONLUS Le Cinque Torri, e uno nel Centro Storico (70 iscritti).

 

Il Comune di Vallecrosia si è inoltre convenzionato con il Forum delle Associazioni Familiari della Provincia d'Imperia per studiare e attuare politiche familiari efficaci e partecipate.

A seguito di questa convenzione si  è istituita a Vallecrosia, ai sensi dell’art. 8 D.Lgs 267/00, affiancando la già esistente Consulta dell'Associazionismo, la Consulta delle Famiglie e una Agenzia della Famiglia(costituite con delibera Consiglio Comunale nr 36 del 30.09.2011)  dove si possono portare istanze, creare sinergie e dare risposte a tante problematiche, che mai come in questi ultimi anni, vanno a pesare proprio sulla prima cellula della Comunità: la Famiglia. Al momento fanno parte della Consulta: Ass. GRAZIE, Ass. Il cortile, Ass. Promozione Famiglia , Ass. referenti ai Salesiani di Vallecrosia, Comitato Genitori Vallecrosia, Famiglie Nuove, Gruppo di acquisto Solidale “Le Formichine”, Oratorio S. Rocco, Orticando, Scout Vallecrosia, VIDES, e l’Agenzia della Famiglia di cui fanno parte il Consigliere delegato alle Politiche della Famiglia Pino Ierace, il Funzionario dell'area scioculturale Roberto Capaccio e la consulente alle poltiche familiari del Forum delle Associazioni Familiari Silvia Minasi Zanoni

 Le relazioni familiari sono il nostro tesoro perché è lì che si gioca il futuro della Società.

 

Tra le attività di promozione sociale - familiare:

 

lo scorso giugno, come negli ultimi anni, è stato interamente finanziato dal Comune quello che ormai è diventato un grande evento d'inizio estate: “Favole sotto le stelle”; organizzato dal Comitato Genitori scuole di Vallecrosia, consiste in una rappresentazione teatrale, di norma ambientata nel borgo antico di Vallecrosia Alta, con un caratteristico percorso tra i carugi e le piazzette illuminate dalle fiaccole e che vedeva gli stessi genitori attori, in costume settecenteschi, nello stupore dei più piccoli.

Più che un evento turistico o culturale esso è ascrivibile proprio a quelle attività a favore delle politiche familiari in quanto contribuisce ad incrementare i vincoli all'interno del proprio nucleo e a creare sinergie con le altre famiglie.

In autunno va in scena la Festa della Zucca (2° domenica del mese di ottobre), organizzata dalla Civica Amministrazione ormai da una dozzina d’anni, dove, sempre nel Borgo Antico, gli alunni e studenti delle Scuole primarie e secondarie di 1° grado del Comprensorio intemelio vedono esposte le loro opere pittoriche e di arte varia, inerenti il tema della zucca, nei carugi e piazzette nell’ambito di una più ampia sagra ed eventi che nel corso della giornata di susseguono nel centro storico. L’ultimo sabato del mese di ottobre, in serata, sempre nel Centro Storico, con il patrocinio comunale è messo in scena “Alloween sotto le Stelle”, spettacolo organizzato dal Comitato Genitori delle Scuole di Vallecrosia a favore dei ragazzi che studiano a Vallecrosia, una replica a tema di Favole sotto le Stelle.

Gli Oratori presenti a Vallecrosia, sempre con il patrocinio comunale, organizzano la sera del 31 ottobre la festa in costume, rivolta ai giovani, di “All Hallow’s Eve”

Sempre ascrivibile alle politiche familiari è la grande Festa di Fine anno scolastico che i tre Istituti Cittadini (due privati e uno pubblico) organizzano insieme ad Amministrazione Comunale, Associazioni e genitori a giugno di ogni anno e che vede coinvolti, a carico del Comune,  in vari spettacoli, balli e merenda circa 800 studenti.

 

Anche per il 2012, visto il successo nei due anni precedenti, è stato riconfermato il progetto “Famiglie e Comunità educanti”, totalmente gratuito per gli utenti, nei vari ambiti:

-       per bambine/i da 0-3 anni: massaggio infantile, musicoterapia (presso Istituto M. Ausiliatrice), musica in culla (presso Asilo Nido Comunale), colloqui di gruppo con lo psicologo;

-       inserimento scolastico/family learning (incontri scuola famiglia in prospettiva di corresponsabilità educativa) in collaborazione con le scuole cittadine sia private che pubbliche;

-       centro di aggregazione giovanile per giovani, operatori e gruppi con una educatrice e uno psicologo presso l'Oratorio Don Bosco di Vallecrosia.

 

Per l’anno scolastico 2012-2013 alcuni dei servizi di cui sopra sono stati confermati in collaborazione con l’Associazione Grazie e in più sono stati attivate diverse possibilità di doposcuola per i giovani della secondaria di 1° grado e, in alcuni casi, biennio delle scuole superiori.  Il progetto è stato voluto dalla Consulta della Famiglia ed approvato dall’Amministrazione Comunale e dal Tavolo Permanente di Concertazione delle Politiche Scolastiche.

 

Grazie all’ottima collaborazione tra Comune, istituzione scolastica, rappresentanti dei genitori,  istituzioni fondanti di supporto alle Famiglie che, nella scuola, vedono la continuità dell’azione educativa domestica,  è stato poi possibile intitolare l’Istituto Comprensivo Statale di Via San Rocco all’Ammiraglio Andrea Doria con una manifestazione, alla quale ha preso parte la Marina Militare con personale del nuova Unità “Andrea Doria”, tenutasi il 19 novembre 2010.

 

Sempre in un’ottica più vasta di politiche familiari è opportuno ricordare che nell’anno 2009, sempre con delibera di Consiglio Comunale, è stato istituito quale organo di partecipazione popolare anche il Consiglio Comunale dei Ragazzi/e, organismo elettivo degli studenti tra i 9 e i 12 anni, che tante soddisfazioni sta portando alla Comunità di Vallecrosia con contributo di idee fattive a servizio dei giovani e non solo. Lo stesso organismo formato da 24 studenti ha pure visitato la Camera dei Deputati a Roma (viaggio d’istruzione organizzato e finanziato dal Comune di Vallecrosia nell’aprile 2010) e gli Uffici della Regione Liguria (aprile 2011). E’ già stata realizzata nell’aprile 2012 (partenza il 19 aprile ed ingresso al Parlamento Europeo il 20 aprile, ritorno il 21 aprile) la visita al Parlamento ed Istituzioni dell’Unione Europea a Strasburgo (24 studenti).

Il Consiglio Comunale dei Ragazzi/e di Vallecrosia partecipa da due anni agli “Stati Generali” della Regione Liguria

Nello scorso gennaio è stato stampato e distribuito dall'Amministrazione Civica il nuovo calendario cittadino quest'anno dedicato al risparmio energetico mentre il precedente anno alla vita associativa comunale. Nell’anno 2013 è previsto un calendario dedicato alla Famiglia come “centro” della Comunità.

Un territorio ricco di sodalizi e di attività: ben 53 hanno sede a Vallecrosia, un vero record se si considerano i soli 7.300 abitanti.

Ogni anno, di norma nel primo settimana di giugno, si svolge una tre giorni denominata “Festival delle Associazioni” ( nell’anno 2012 il 1°, 2 e 3 giugno  giungendo alla V edizione).

Questo significa che qui a Vallecrosia sono state poste in essere le condizioni più favorevoli per lo sviluppo dell'associazionismo, che è una vera e propria proiezione della capacità d'aggregazione, della famiglia.

 

Tra febbraio e marzo 2011 si è svolto, patrocinato dal Comune, un corso per neo sposi o per chi sia in procinto di sposarsi con medici, psicologi, avvocati matrimonialisti, esperti nel settore della tutela dei consumatori, pedagogisti, responsabili di servizi sociali al fine di mettere a disposizione competenze e conoscenze agli utenti che si apprestano o hanno appena costituito una nuova famiglia.

Il 4,5,6 marzo 2011, organizzata dall'Amministrazione Comunale, si è realizzata con grande successo e coinvolgimento di associazioni di volontari, la 1° Festa della Famiglia. Una tre giorni ricca di appuntamenti a Vallecrosia che hanno visto relatori di chiara fama, tavole rotonde, proiezione di films, concerti, feste che coinvolgevano le famiglie in tutte le fasce d'età: dai piccolissimi ai nonni, con giochi e merende. Nell'organizzazione hanno sono state coinvolte una quindicina di associazioni operanti sul territorio comunale che, anche così, hanno rinsaldato i vincoli di servizio reciproco a favore di un unico obiettivo condiviso e sostenuto dal Comune.

Non risulta che nelle nostre zone un simile evento a favore delle Famiglie sia mai stato organizzato da un'Amministrazione Pubblica.

Questo evento è stato replicato, con arricchimenti di nuovi contributi, una tre giorni nell’aprile 2012 (13,14,15 aprile).

Dal 15 al 17 marzo 2013 è prevista la III edizione della festa della Famiglia.

 

Dal settembre 2011 (confermato anche per l’anno scolastico 2012-2013) è pure operativo a Vallecrosia, organizzato da Comune, Squadra Protezione Civile Vallecrosia, Comitato Genitori, un servizio di “PIEDIBUS” (una colonna di scolari scortati da adulti autorizzati dal Comune, tutti dotati, adulti e giovani, di calottine gialle fluorescenti) che, con tante fermate pedonali, raccolgono i ragazzini e li accompagnano a Scuola.

Dal novembre 2012, su iniziativa dell’Agenzia e della Consulta della Famiglia, in collaborazione con altre Associazioni e Agenzie educative, l’Amministrazione comunale ha coordinato il progetto “I doposcuola della Comunità” riservato ai ragazzi dagli 11 ai 14 anni (anche residenti in altri Comuni), dando la possibilità ai giovani di poter essere seguiti nello studio pomeridiano in modo innovativo, efficace e divertente tramite la scelta di tre possibilità differenti di doposcuola (Scuoladinamica, Allegramente e Ulisse e la scuola).

 

Tutto quanto sopra è stato un grande risultato raggiunto dell’Assessorato ai Servizi Sociali, guidato dall’assessore Gianfranco Peretti, in collaborazione con i Consiglieri Comunali incaricati Ing. Francesca Seva, che si occupava di politiche associative, e Pino Ierace, incaricato invece alle politiche familiari.

Importanti poi le collaborazioni con l’Assessorato al Turismo e Manifestazioni guidato dall’assessore Fabio Perri, con l’Assessorato al centro Storico guidato dall’Assessore Graziano Balbis e con il Consigliere Comunale Cristian Quesada incaricato allo Sport.

Tutte le risorse di cui sopra unitamente all’Ufficio Turismo e Manifestazioni e agli Uffici dell’Area Socio Culturale collaborano insieme poi da anni alla riuscita della Festa della Zucca (ogni seconda domenica di ottobre), inserendo pure un concorso nelle scuole del Comprensorio Intemelio su lavori aventi come oggetto la zucca, premiando tutte le classi partecipanti con buoni acquisto per pennarelli, colori e supporti didattici.

 

E' stato insomma avviato un programma, sempre coordinato a livello amministrativo dal Funzionario responsabile degli Uffici socio culturali del Comune di Vallecrosia Dott. Roberto Capaccio, con l'aiuto del Forum delle Associazioni Familiari della provincia d'Imperia, condiviso dalla Consulta delle Associazioni e dalla Consulta della Famiglia, che sta portando la nostra Comunità a diventare “ Vallecrosia Città della Famiglia”, dove anche il turismo sia ripensato sul piano familiare, favorendo e incrementando servizi in tal senso, dove gli sforzi dell'Amministrazione Comunale siano rivolti proprio a meglio tutelare le famiglie, facendosi pure garanti dei diritti delle medesime con le altre pubbliche amministrazioni.

 

Il giorno 9 dicembre 2011, presso il Teatro Don Bosco di Vallecrosia, durante una Tavola Rotonda, è stato presentato il progetto Vallecrosia Città della Famiglia che opera, anche visivamente, con un nuovo logo che affiancherà lo stemma comunale, nuovi cartelli stradali con tale dicitura agli ingressi della Città, una Carta di Servizi alla Famiglia chiamata Family Card (è operativa una convenzione con Ristoranti e negozi per sconti fino al 15% per i nuclei familiari), un Nuovo Piano delle Spiagge che ha identificato tre nuove aree attrezzate a servizio delle Famiglie (differenziandole per età dei figli e tipologia di interessi).

 

Il 13 febbraio u.s. presso la Sala Polivalente Comunale è stato presentato il progetto della Consulta della Famiglia sugli “Orti comuni o condivisi e Gruppi Acquisto Solidali” dove, con la collaborazione dell’Amministrazione Comunale che li sta reperendo, vengono coltivati terreni, ora infruttiferi e semi abbandonati, da volontari costituitisi in Comitati regolamentati o Associazioni, sotto la supervisione dell’Agenzia della Famiglia di Vallecrosia. Il frutto del lavoro, sarà suddiviso fra gli operatori che man mano che presteranno la manodopera avranno diritto alla cassetta con la verdura di stagione.

Il fine è molteplice:  prima di tutto educativo al ritorno verso la natura e la coltivazione di verdure genuine, terapeutico contro lo stress, il riutilizzo di terreni abbandonati con la crisi dell’agricoltura e la salvaguardia del territorio, possibilità di aggregazione e di nuova socialità tra famiglie (sempre più difficile in quest’epoca), ma anche un possibile aiuto economico ai tanti nuclei familiari in difficoltà con l’aggravarsi della crisi economica.

L’Amministrazione Comunale ha adottato il Progetto “Orti condivisi” con la Delibera di Giunta Comunale nr 75 del 19.09.2012 e sta adottando una convenzione con l’Associazione Orticando con sede in Vallecrosia, appositamente creata, che gestirà, con i fini sociali di cui sopra, i terreni reperiti dal Comune. La coltivazione degli “orti comuni” è già iniziata.

Sempre nell’ottica di una nuova cultura del mercato, il Comune ha voluto anche sostenere il lavoro dei GAS (Gruppi di acquisto solidali) che si stanno diffondendo sul territorio comunale.

 

Vallecrosia è una Comunità non ricca economicamente ma sicuramente non povera di UMANITA’ che punta sulla Famiglia per contribuire a migliorare la Società dove i Suoi Figli cresceranno e vivranno per lasciare, a loro volta, un futuro migliore ai propri.